Logo San Marino RTV

Disoccupazione, l'Italia è terza nell'Ue. Al top quella giovanile

1 apr 2019
Disoccupazione, l'Italia è terza nell'Ue. Al top quella giovanile

L'Italia è terza per il tasso di disoccupazione nell'Unione Europea a febbraio, stando a Eurostat. Tra gli stati membri il tasso più alto è riferito alla Grecia (18% registrato a dicembre 2018), seguita da Spagna (13,9%) e Italia (10,7%). Nella zona euro, a febbraio, la disoccupazione è stabile al 7,8% rispetto al mese precedente e in calo rispetto all'8,5% di febbraio 2018. Nella Ue a 28 a febbraio è stata pari a 6,5% stabile rispetto a gennaio 2019 ed in calo su febbraio 2018.

A febbraio il Belpaese registra il secondo tasso più alto di disoccupazione giovanile fra gli Stati membri con un 32,8%, secondo solo a Grecia (39,5%). Segue la Spagna con un 32,4%. I tassi più deboli osservati in Germania (5,6%) e nella Repubblica Ceca (6,0%). Rispetto a febbraio 2018 i giovani disoccupati sono scesi di 222.000 nella Ue-28 e 181.000 nella zona euro.

L'inflazione su base annuale nell'eurozona cala all'1,4% a marzo 2019 rispetto all'1,5% di febbraio. Guardando alle componenti principali è l'energia ad avere l'impatto maggiore (5,3% rispetto al 3,6% di febbraio), seguita da alimentari, alcool e tabacchi (1,8% rispetto al 2,3% a febbraio), servizi (1,1% rispetto a 1,4% a febbraio) e i beni industriali non energetici (0,2% rispetto a 0,4% a febbraio).