Logo San Marino RTV

I nati nel 1988 hanno un tesoro e non lo sanno

Un francobollo azzurro per i maschi e rosa per le femmine. La coppia vale 1000 euro

di Davide Gresta Zucchi
4 gen 2023
I nati nel 1988 hanno un tesoro e non lo sanno

Tutte le persone residenti in Italia nate nel 1988 al compimento dei loro 18 anni, quindi nel 2006, avevano diritto a richiedere gratuitamente a Poste italiane un francobollo di buon compleanno dedicato ai diciottenni. Di colore rosa per le femmine e di colore azzurro per i maschi. L'iniziativa è partita dal Ministero delle Comunicazioni. Molti lo hanno richiesto senza sapere quello che poi sarebbe successo: un aumento esponenziale del suo valore. "Io l'ho smarrito. Non pensavo fosse importante", ci riferisce Marco, uno dei tanti che hanno fatto fare una brutta fine al tesoretto di carta. La quotazione è salita alle stelle paragonata al valore facciale che è di € 0,45. Siccome in quell'anno sono nate meno bimbe, il francobollo rosa è stato distribuito di meno e quindi è quotato di più: 600 euro, ossia oltre 1300 volte il suo valore facciale. Quello azzurro comunque non vale poco: ben 400 euro, quasi 900 volte in più rispetto al valore di emissione. (Fonti quotazioni: catalogo Unificato Super 2023, comunicati da Filatelia e Numismatica Riva Reno). Entrambi i francobolli hanno avuto una tiratura di 300mila esemplari, ma quelli non ritirati sono stati distrutti; dal momento che nel 1988 sono stati appesi nelle case meno fiocchi rosa, il francobollo di quel colore è stato ritirato di meno rispetto al fratello azzurro. Ecco spiegata la differenza di valore nonostante il medesimo contingente iniziale.

L'iniziativa sollevò diverse critiche e polemiche. Negli ambienti della filatelia contestavano il fatto che quei foglietti speciali non potevano essere aggiunti alla propria collezione di francobolli con facilità, dal momento che per farlo si deve trovare un 18enne disposto a vendere il suo esemplare. Un'impresa quindi non semplice per i collezionisti. Altri si sono chiesti se sia giusto dare una carta valore solo a una cerchia ristretta di individui. Forti sospetti sono nati anche per il discorso delle eccedenze dei francobolli che dovrebbero essere bruciate: in passato è successo che gli addetti ai lavori sono riusciti ad accaparrarsi molteplici francobolli salvandoli dal fuoco per poi dare il via alla speculazione. Dopo questa ondata di rimproveri, l'iniziativa è stata politicamente accantonata e ad oggi non è stata più riproposta.

Occhio alle truffe! Il francobollo dedicato ai diciottenni è stato realizzato in duplice versione. Nell'immagine di anteprima di questo articolo trovate i due francobolli rari. Ma esistono anche dei 'gemelli cattivi' degli stessi, emessi in tiratura molto elevata e nel 2006 erano facilmente reperibili anche nelle tabaccherie. Le differenze: in quelli comuni è presente una finta obliterazione con la dicitura “Poste Italiane” e il valore facciale da 45 centesimi è a destra. In quelli speciali non c'è nessuna finta obliterazione e il valore è stampato in basso. Nell'immagine sottostante potete vedere le versioni comuni che valgono solo pochi centesimi.