Logo San Marino RTV

Il commissario per l'Emilia Romagna Venturi: "Dati positivi, se continuassero così finalmente avremmo un decremento"

In Regione solo 412 casi positivi in più. Il capo della Protezione civile Borrelli annuncia un ospedale da campo nelle Marche grazie alla Marina Militare

di Francesca Biliotti
30 mar 2020

Per la prima volta il commissario per l'emergenza Sergio Venturi dichiara che i dati odierni lasciano “moderatamente soddisfatti, anche se abbiamo bisogno di conferme”, aggiunge subito. Sono solo 412 i casi positivi in più in Regione infatti, mai così pochi dice Venturi, “e se il trend fosse confermato saremmo in presenza di un deciso decremento. Nessuno deve illudersi – conclude poi – aspettiamo domani e i prossimi giorni”. In totale i positivi in Emilia Romagna sono 13.531, 1.538 i decessi, 95 in più, di cui 4 a Rimini. A Rimini, ha riferito il commissario, solo 25 casi in più da ieri. La Regione si sta dotando sempre più dello strumento del tampone in auto: veloce e sicuro per chi ha bisogno di effettuare il secondo tampone per dichiararsi completamente guarito, o per avere una conferma in caso di sintomi lievi. A Cesena progetto già partito nel parcheggio dell'ospedale Bufalini. In Regione c'è grande preoccupazione per l'alta percentuale di lavoratori della sanità positivi al coronavirus, per i sindacati sono almeno il 10% dei positivi complessivi in Emilia Romagna, anche se esprimono soddisfazione per l'annuncio fatto nei giorni scorsi dal commissario Venturi, di eseguire test sierologici agli operatori sanitari. A Rimini la polizia locale riferisce i numeri di un fine settimana di controlli: 777 le persone fermate, con 542 autocertificazioni acquisite e 1219 attività commerciali o esercizi pubblici dei quali gli agenti hanno accertato la chiusura. 27 le sanzioni amministrative elevate nel fine settimana. Per quanto riguarda le Marche, il capo della protezione civile Borrelli ha annunciato che in 72 ore, grazie alla Marina Miliare italiana, sarà attivo un ospedale da campo con 40 posti letto e 4 di terapia intensiva. Nelle Marche sono arrivate a 1.165 le persone ricoverate, 167 in terapia intensiva, 2.086 i positivi in isolamento domiciliare. 417 finora i morti, per un totale di 3.648 positivi, a fronte di 19.979 tamponi. Il 44,4% dei contagiati è a Pesaro Urbino (1.639), il 27,7% ad Ancona (1.060).