In calo le imprese giovanili attive nel Riminese

Lo rileva Infocamere-Movimprese, dati elaborati dall'Ufficio Informazione economica della Camera di Commercio della Romagna.

In calo le imprese giovanili attive nel Riminese.

Nel primo semestre dell'anno il numero delle imprese giovanili nel territorio della Provincia di Rimini registra un calo dell'1,4% rispetto allo stesso periodo del 2018. Quelle attive al 30 giugno, sono più di 2450. Costituiscono circa il 7% del totale. 

Tra i principali settori economici si trovano: commercio, alloggio e ristorazione, costruzioni e altre attività di servizi che riguardano prevalentemente servizi alle persone; tra questi, rispetto allo scorso anno, troviamo un calo nei settori del commercio, di oltre il 6%, delle costruzioni, di noleggio e del manifatturiero di circa il 2%.

Alcuni tra i settori con la più alta incidenza percentuale delle imprese giovanili sul totale delle imprese attive sono: attività finanziarie e assicurative, attività di servizio, noleggio, agenzie viaggi, alloggio e ristorazione. 

Riguardo alla natura giuridica prevalgono le imprese giovanili individuali, oltre il 73%, seguite dalle società di capitali, nelle quali rispetto all'anno precedente si è rilevata un'ottima crescita, e società di persone.

Prendendo in considerazione un contesto di analisi territoriale si evidenzia come la maggioranza delle imprese giovanili provinciali si trovi nel comune di Rimini ma in parte anche nei comuni di Riccione, Bellaria Igea Marina, Santarcangelo di Romagna e Coriano.


Lucia Minieri

I più letti della settimana:

Questo sito fa uso di cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nella privacy e cookie policy.
Per maggiori dettagli o negare il consenso a tutti o alcuni cookie consulta la nostra privacy & cookie policy