Logo San Marino RTV

Incentivi e sgravi fiscali nel decreto varato dal governo italiano per aumentare la crescita economica

Nasce anche un nuovo tipo di impresa, la Sis; meno tasse per aziende che rientrano in Italia

di Francesca Biliotti
5 apr 2019
Incentivi e sgravi fiscali nel decreto varato dal governo italiano per aumentare la crescita economica
Incentivi e sgravi fiscali nel decreto varato dal governo italiano per aumentare la crescita economica - Nasce anche un nuovo tipo di impresa, la Sis; meno tasse per aziende che rientrano in Italia

Vediamo in cosa consiste il decreto crescita varato dal governo. Un decreto con misure urgenti per la crescita economica. Dopo qualche tentennamento è arrivato l’ok a un testo che prevede, tra l’altro, sgravi e incentivi fiscali, come la reintroduzione del super ammortamento al 130% per i titolari di reddito d'impresa, arti e professioni che investono in beni strumentali entro l'anno. Si introduce l'Ires al 20% per gli utili accantonati a riserva in azienda; aumento della deducibilità Imu, dal 40 al 50% per il 2019 e al 60% per il 2020; nuovo bonus per le società che acquistano un edificio, lo demoliscono e lo ricostruiscono con riduzioni delle imposte ipo-catastali. Sarà introdotto anche un nuovo tipo di impresa, la Sis, “società di investimento semplice”, per investire solo in start-up non quotate in cambio di esenzione dalle imposte sui redditi; tasse ridotte per quelle imprese che tornano in Italia e sconti fiscali per i cosiddetti cervelli in fuga. Infine, incentivi per la valorizzazione edilizia e rivisitazione del “sisma bonus” e un piano di investimenti nelle zone economiche speciali e nelle aree di crisi complessa, ossia Veneto e Campania. Nel governo manca l'accordo sul rimborso ai risparmiatori, ma il presidente Conte ha annunciato un incontro, lunedì, con le associazioni dei risparmiatori vittime di crisi bancarie.