Logo San Marino RTV

Indagini per droga e pedopornografia: sacerdote riminese allontanato dalla diocesi

3 giu 2020
@pixabay
@pixabay

È stato allontanato dalla diocesi di Ascoli in seguito alle accuse relative a detenzione di droga e scambio di immagini pedopornografiche. Protagonista della vicenda, riportata da "Il Resto del Carlino", è il sacerdote 51enne originario di Rimini Don Alberto Batoni, che già nel 2012 era stato accusato di cessione di dosi di cocaina durante alcuni festini, a cui comunque non partecipavano dei minorenni.

La decisione di allontanamento è stata presa dall'alto prelato che, in una nota, ha parlato di un grave stato depressivo dovuto anche al lockdown che avrebbe portato il prete a tenere comportamenti non consoni. Le indagini scaturiscono da due differenti procure: ad Ascoli l'accusa è di detenzione e cessione di piccoli quantitativi di cocaina, mentre ad Ancona si indaga sulla sua frequentazione di siti e chat di internet contenenti immagini e video di minorenni ritratti in atteggiamenti a sfondo sessuale.