Logo San Marino RTV

Iniziato il dibattito in Senato per l'ultima fiducia al nuovo governo: Conte accolto dai leghisti con "traditore"

La replica del presidente del Consiglio prevista per le 15:30; alle 17 inizieranno le operazioni di voto

10 set 2019
Conte al SenatoSentiamo i commenti politici
Sentiamo i commenti politici

Il governo Conte bis ha incassato la sua prima fiducia alla Camera ieri sera: 343 i voti a favore, 263 i contrari, 3 gli astenuti. Nel giugno 2018, per fare un paragone, l'esecutivo M5S-Lega ebbe 350 sì, dunque 7 in più, 236 no e 35 astenuti. Liberi e Uguali, che sostiene questo governo, si è presentata a ranghi completi, 14 deputati su 14, mentre 3 gli assenti nei 5Stelle, 2 nel Pd. Si sono astenuti, come annunciato, tre deputati delle minoranze linguistiche, mentre hanno votato sì i 3 di +Europa. Oggi il governo è al Senato per la seconda e ultima fiducia, dalle 10 è iniziato il dibattito che durerà 5 ore circa, la replica del presidente del Consiglio Conte è prevista alle 15.30, e alle 17 inizieranno le operazioni di voto. Al suo ingresso in Aula, Conte è stato accolto dai senatori leghisti che gli hanno urlato “traditore”, mentre applausi per Salvini quando ha fatto la sua entrata. Per il senatore Zanda, Pd, "se il governo sarà di breve durata avremo fatto un regalo ai sovranisti, e determinerebbe il nostro suicidio politico", mentre durissimo il discorso di Stefano Candiani, Lega: "Volevamo governare con voi 5Stelle perché vi ritenevamo novità - ha detto - ma voi siete solo trasformismo, incarnate i peggiori vizi della prima Repubblica".


Nel video le interviste a Maurizio Gasparri, senatore Forza Italia, e a Loredana De Petris, senatrice Liberi e Uguali