Logo San Marino RTV

L’architetto Boeri a Riccione per firmare il progetto che cambierà il “cuore” della città

Secondo il sindaco, Renata Tosi, il progetto permetterà di rinnovare in profondità la struttura della città

di Alice Possidente
3 lug 2020
L’architetto Boeri a Riccione per firmare il progetto che cambierà il “cuore” della città

Ecologia urbana, mobilità lenta e qualità civica alla base del progetto per il “Distretto Ceccarini” a Riccione. A firmare il progetto l’architetto Stefano Boeri ieri al municipio di Riccione. Lo scopo dei lavori è far diventare la città un “arcipelago urbano verde” e sostenibile. Un nuovo look per la città, dunque, per “Rendere il Distretto Ceccarini un polo turistico sostenibile a 360 gradi”.

Il lavoro dell’architetto milanese mirerà a coniugare “la vita urbana ordinaria con quella temporanea dei visitatori e favorendo la riappropriazione di un rapporto diretto tra la città, il mare ed il porto”, si legge in una nota del comune di Riccione. Come ha ricordato l'assessore ai Lavori Pubblici Lea Ermeti "Il progetto inciderà sul quadrilatero riccionese che va da viale Cesare Battisti al Porto, dalla linea ferroviaria fino al mare, passando dall’arteria principale di quella che si presenta come una vera un'operazione al cuore di Riccione, viale Ceccarini”.

Grande attenzione anche alla sostenibilità ambientale. “Introdurre cicli innovativi per la riduzione della quantità di rifiuti e per la loro raccolta, ottimizzare i consumi idrici ed energetici e potenziare la produzione di energia da fonti rinnovabili traguardando la costruzione di una vera e propria rete integrata di smart grid”, ha continuato l’architetto. Il sindaco di Riccione, Renata Tosi, ha espresso grande apprezzamento per il lavoro "Oggi, con grande piacere abbiamo concluso il primo step di un percorso fortemente voluto da questa amministrazione” ha dichiarato. Non si tratta, per il sindaco, soltanto di “riposizionare gli arredi, ma migliorare in profondità la struttura cittadina con un cambiamento radicale, individuando soluzioni strategiche e culturali che includano anche l'ascolto di tutte le parti interessate: cittadini, operatori turistici e categorie".

Oltre a Stefano Boeri Architetti, prenderà parte ai lavori anche MATE Soc. Coop.va – società di ingegneria con competenze specialistiche su temi di gestione del territorio, urbanistica, tutela dell’ambiente, progettazione strutturale e infrastrutturale – e STUDIOSILVA srl, realtà multidisciplinare esperta nel campo della progettazione e della pianificazione ambientale e del paesaggio.