Logo San Marino RTV

L'inventiva e la creatività di Tinin Mantegazza: morto il papà di Dodò

I funerali si terranno mercoledì alle 16, con rito civile, sul porto canale di Cesenatico

1 giu 2020
L'inventiva e la creatività di Tinin Mantegazza, il papà di Dodò
L'inventiva e la creatività di Tinin Mantegazza, il papà di Dodò

È morto a 89 anni a Cesenatico Tinin Mantegazza, artista, illustratore e scenografo noto per essere stato il creatore dell'uccello Dodò, pupazzo della storica trasmissione Albero Azzurro. Una instancabile mente creativa, che ha saputo spaziare con disinvoltura dal giornalismo alla regia, dalla tv all'animazione culturale ed all'organizzazione teatrale.

L'artista di origini milanesi, abitava da anni a Cesenatico, in una casa-studio con vista sul porto. Insieme alla moglie Velia, anche lei regista, qualche anno venne a raccontarsi negli studi di RTV, e svelò qualche retroscena su Dodò, il personaggio animato, che da trent'anni ha accompagnato le giornate di tanti bambini che seguivano in tv «L’albero azzurro». Nel febbraio dello scorso anno era stato festeggiato al Museo della Marineria di Cesenatico per il suo compleanno e aveva presentato l'ultimo libro di racconti, 'Restituiamo Roma al Vaticano (con tante scuse)', edito da Corsiero.

Affetto da diabete, è stato colto ieri pomeriggio da un malore mentre si trovava nella sua abitazione: soccorso d’urgenza, è morto in serata all’ospedale Bufalini di Cesena. Lascia una eredità vivace e variegata, quella inventiva e quella creatività che riuscivano a traghettare chiunque si soffermasse sui suoi lavori, senza la pretesa di dare risposte alle domande, alle curiosità, ed ai perché che hanno reso celebre il bambino per eccellenza, il pupazzo Dodò.

Si terranno mercoledì alle 16, con rito civile, i funerali di Tinin Mantegazza, l'artista savonese, milanese d'adozione e poi trapiantato a Cesenatico da inizio anni '90, L'ultimo saluto gli verrà dato sul porto canale di Cesenatico nell'area del mercato ittico. In presenza di familiari e amici più stretti sarà celebrata la cerimonia proprio dove è collocata la 'Vela di Luce' che lo stesso creatore del pupazzo Dodò della trasmissione televisiva L'Albero Azzurro e del presepe galleggiante sulle barche storiche nel porto canale ha disegnato e che è stata inaugurata nell'autunno scorso.