Logo San Marino RTV

Lavoro, migliora l'occupazione stabile ma solo per gli uomini

1 mar 2019
IstatLavoro, migliora l'occupazione stabile ma solo per gli uomini
Lavoro, migliora l'occupazione stabile ma solo per gli uomini - L'Istat rivede al ribasso le crescite dell'economia, a +0,9%
In Italia i dati sul lavoro dicono che l'occupazione permanente aumenta, ma a beneficiarne sono solo gli uomini.

Una crescita di appena lo 0,9% nel 2018 per l'economia italiana, che rallenta decisamente rispetto al +1,6% del 2017. In base a ciò, l'Istat ha rivisto al ribasso la stima preliminare di un aumento del Pil pari all'1%. A gennaio 2019 però, la stima degli occupati è in lieve crescita rispetto a dicembre, si tratta di cifre davvero minime, +0,1% pari a 21mila unità in più, ma si tratta pur sempre di crescita.
Il tasso di occupazione rimane stabile al 58,7%.
Un aumento consistente si registra invece per i dipendenti permanenti, +56mila, mentre calano quelli a termine, -16mila, e gli indipendenti, -19mila. La crescita degli occupati coinvolge esclusivamente gli uomini, +27mila unità, mentre calano lievemente le donne, -6mila. Sempre a gennaio, la stima degli inattivi tra i 15 e i 64enni è in calo, -0,2% pari a -22mila unità. Il tasso di disoccupazione a gennaio è rimasto stabile al 10,5 per cento, lo stesso livello di dicembre. Mentre tra i giovani il tasso sale invece di 0,3 punti percentuali rispetto a dicembre, al 33%.

Francesca Biliotti