Logo San Marino RTV

Lieve calo dell'aumento dei contagi in Italia, ma anche i tamponi sono ventimila in meno

Il Lazio la Regione col maggior incremento, seguita da Emilia Romagna, Veneto e Campania. Partita la sperimentazione del vaccino italiano allo Spallanzani

di Francesca Biliotti
24 ago 2020
I dati in Italia
I dati in Italia

Oggi l'aumento dei contagi torna sotto il migliaio in Italia, ma anche i tamponi effettuati sono ventimila in meno. Allo Spallanzani di Roma inizia la sperimentazione su un essere umano del vaccino italiano anti Covid: la prima volontaria è una donna sui 50 anni, che si è detta “fiera e orgogliosa” di essersi sottoposta al test. “Spero di essere utile”, ha aggiunto. Intanto le Regioni Lazio e Sardegna trattano per trovare un accordo sulla reciprocità dei tamponi da effettuare prima degli imbarchi su navi e aerei dall'isola e dopo gli arrivi a destinazione. Negli ultimi giorni un gran numero di contagiati nel Lazio proveniva proprio dalle vacanze in Sardegna. Anche l'Ausl di Bologna raccomanda fortemente i tamponi dopo il rientro dall'isola. Per la seconda volta il Lazio è la regione con più aumento di contagiati, 146 in più da ieri, seguono Emilia Romagna, Veneto e Campania a 116. Sardegna in forte aumento con 91.

Il dato nazionale è in lieve calo, 953, dopo che nei giorni scorsi l'incremento aveva superato abbondantemente il migliaio. I tamponi però sono ventimila meno di ieri. Aumentano i ricoverati con sintomi, ma diminuiscono le terapie intensive. In Emilia Romagna 57 su 116 sono asintomatici, anche a Rimini 7 casi in più ma nessuno con sintomi. In Catalogna nuove restrizioni, proibite le riunioni di oltre 10 persone, in pubblico e in privato. Il presidente Trump, alla vigilia della convention repubblicana, rilancia la sua immagine compromessa dalla gestione della pandemia, che negli Stati Uniti ha causato già 176mila morti: ha concesso un'autorizzazione all'uso di emergenza del plasma convalescente per curare i malati di Covid-19.