Logo San Marino RTV

Maltempo in Sicilia: 12 morti, anche donne e bambini

4 nov 2018
Esondazioni a Casteldaccia (PA)Maltempo in Sicilia: 12 morti, anche donne e bambini
Maltempo in Sicilia: 12 morti, anche donne e bambini - Esondazioni tra Palermo e Agrigento
Il bilancio più grave del maltempo vicino a Palermo, dove oggi e domani è stato dichiarato il lutto cittadino. La furia dell'acqua ha cancellato due famiglie, i cui componenti si erano riuniti ieri per passare la serata insieme in una villetta situata in località Casteldaccia. L'edificio è stato sommerso dall'acqua e dal fango del fiume Milicia, ingrossato dalle piogge di ieri e le nove persone all'interno sono annegate. Tra i morti anche due bambini, di uno e tre anni. Tra le concause del disastro ci sarebbe l'abusivismo selvaggio con case costruite troppo a ridosso del fiume. Il bilancio delle vittime, nella sola Sicilia, sale dunque a 12 che si sommano alle 18 dei giorni scorsi in settentrione portando il bilancio provvisorio complessivo a 30 decessi causati in Italia dal maltempo in una settimana.

Il premier Conte, che ha sorvolato in Sicilia le aree colpite dalla devastazione, ha annunciato la convocazione del Consiglio dei Ministri per deliberare lo stato d'emergenza. Resta eccezionalmente critica anche la situazione al nord, in particolare nel bellunese, dove si trova Rocca Pietore, a cui il Governo di San Marino ha assicurato sostegno in considerazione dei legami di amicizia con la località che per anni ha ospitato una colonia per ferie estive, frequentata da generazioni di sammarinesi. Per Rocca Pietore attivata, sul Titano, anche una raccolta fondi spontanea. I promotori annunciano la consegna domenica prossima del ricavato con un assegno circolare al sindaco di Rocca Pietore Andrea Di Bernardin. Anche la regione Emilia-Romagna, domani, col Presidente Bonaccini richiederà il riconoscimento dello stato di emergenza.