Logo San Marino RTV

Mes: il governo supera il voto ma M5S si spacca

12 dic 2019
@ansa
@ansa

Dopo il sì dell'Aula della Camera alla risoluzione unitaria di maggioranza sul fondo Ue salva-Stati in vista del prossimo Consiglio europeo, è arrivato l'ok anche del Senato. A Palazzo Madama 164 voti favorevoli, 122 contrari e 2 astensioni. A Montecitorio il testo è stato approvato con 291 voti a favore, e 222 contrari. Mancano dall'aula 14 pentastellati, di cui 12 'giustificati' dal Movimento.

Entrando a Palazzo Madama il premier Conte aveva detto di 'non essere preoccupato' dei numeri al Senato. Con la massima prudenza e il massimo rispetto delle prerogative del Parlamento ma non sono preoccupato".

Già il senatore del Movimento 5 Stelle Stefano Lucidi aveva parlato a Un giorno da Pecora dicendo, in merito alla sua posizione sul voto alla risoluzione del Mes, 'è contraria, voterò no, io ne faccio una questione di metodo, che è dipeso da chi ha scritto questo documento. Farò una dichiarazione in dissenso esponendo le mie ragioni". Dopo questo 'no' uscirà dal M5S? "E' una riflessione che faremo nelle prossime ore, vediamo quello che succederà", ha aggiunto.