Logo San Marino RTV

Milano: sparano in testa ad un uomo sulla strada

12 apr 2019
Foto ansa
Foto ansa

Choc in strada a Milano, dove un uomo di 46 anni, Enzo Anghinelli, con diversi precedenti per droga, è stato ferito in un agguato con colpi di arma da fuoco alla testa esplosi questa mattina alle 8 da due persone a bordo di uno scooter, in via Cadore 48. Il ferito, che non aveva con sé i documenti, era a bordo della propria vettura quando è stato affiancato.

Trasportato d'urgenza al Policlinico di Milano, è ricoverato in condizioni gravi ma sembra non abbia mai perso conoscenza. Chi gli ha sparato voleva uccidere, gli investigatori non hanno dubbi. Eppure pare che solo uno dei 4-5 colpi esplosi lo abbia raggiunto.

Sul posto è stata inviata la Squadra mobile, la dinamica sembra quella di un agguato ben studiato: secondo la ricostruzione due uomini si sono affiancati alla sua vettura in sella a uno scooter e hanno fatto fuoco mentre l'auto procedeva lungo una strada stretta in cui non c'è spazio per il passaggio di un'altra vettura.

Via Cadore si trova in una zona semicentrale di Milano, a circa un chilometro dal tribunale. È una strada a corsia unica che in un tratto è divisa in due carreggiate da un giardinetto che inizia da piazzale Libia. È da lì che proveniva l'auto di Anghinelli, ferito da due uomini in sella a uno scooter. Lo hanno affiancato all'altezza del numero 48, hanno approfittato del semaforo rosso.

La Ford Focus del 46enne è rimasta ferma a pochi passi alla fermata dell'autobus che in quel momento era deserta, proprio davanti a un cocktail bar che alle 8 era chiuso. L'azione è stata veloce, i due sono scappati, lasciando il ferito nell'abitacolo con il finestrino infranto. Gli spari hanno attirato l'attenzione di alcuni condomini dei palazzi vicini, uno di loro è sceso per prestare i primi soccorsi e ha raccontato che l'uomo era ancora cosciente.

Gli investigatori si stanno concentrando sulla vita del 46enne per capire quali possano essere i motivi dell'aggressione, ma la pista privilegiata è quella del regolamento di conti nel mondo dello spaccio.