Logo San Marino RTV

Montegridolfo: al via Convegni, mostre e una rassegna cinematografica per ricordare il 31 agosto del '44

di Filippo Campo Antico
12 ago 2019
la presentazioneScopriamo insieme l'iniziativa
Scopriamo insieme l'iniziativa

Al via il 75esimo anniversario dalla liberazione dal Nazifascismo del comune di Montegridolfo. Tanti gli appuntamenti e le iniziative.  Che la storia insegni, il piccolo comune di Montegridolfo lo sa bene. Era il 31 agosto del 1944, quando si liberò dal giogo Nazifascista. Nonostante le dimensioni, il borgo malatestiano, si trovava sulla Linea gotica e ha tante storie da raccontare. Lo strumento per farlo è l'immagine, con la presentazione, il 24 agosto, di un inedito "San Sebastiano martire" della bottega dello Spagnoletto. Il prototipo è rimasto distrutto nel bombardamento del Kaiser-Friedrich-Museum di Berlino a sottolineare quanto l'arte sia vittima della guerra. Poi, una rassegna cinematografica che porterà gli spettatori dal dopo guerra fino alla caduta del Muro di Berlino. Il Museo cittadino della Linea dei Goti sarà, come sempre, visitabile per testimoniare la Battaglia di Montegridolfo.  Sabato 31 agosto, con il patrocinio della Camera dei deputati, "La Montegridolfo liberata", una conferenza ricca di ospiti. "Ci saranno il presidente della regione Stefano Bonaccini, il prefetto di Rimini Alessandra Camporota e sindaci dei comuni vicini per condividere l'esperienza della Liberazione" A seguire la rievocazione storica del 31 agosto del '44 e, per concludere, il concerto di cornamusa e canti popolari d'epoca.  

Sentiamo Lorenzo Grilli, sindaco di Montegridolfo