Logo San Marino RTV

Nave Gregoretti: si sblocca la vicenda del pattugliatore della Guardia Costiera. Salvini, "i migranti non saranno a carico dei cittadini italiani"

31 lug 2019
Nave Gregoretti, foto ansa
Nave Gregoretti, foto ansa

Si sblocca, dopo giorni di stallo, la vicenda della nave Gregoretti, ormeggiata da sabato al porto di Augusta. Il Vicepremier Matteo Salvini ha infatti annunciato, “per le prossime ore” l'autorizzazione allo sbarco dei 116 migranti a bordo del pattugliatore della Guardia Costiera. Una cinquantina saranno accolti dalla Cei nella struttura “Mondo Migliore” di Rocca di Papa. La conferenza dei vescovi, tramite la Caritas, si è impegnata “con proprie risorse professionali ed economiche a corrispondere a una richiesta del ministero dell'Interno alla Chiesa Italiana di farsi carico di ospitalità, accoglienza e assistenza, anche legale, di queste persone”, recita una nota. Salvini ha detto che i migranti “non saranno a carico dei cittadini italiani”, ma andranno in Germania, Irlanda, Lussemburgo, Portogallo e Francia. Parigi ha tuttavia precisato che accoglierà “rifugiati”, e non “migranti economici”. Per la Procura di Siracusa, sulla nave c'erano 29 persone con problemi sanitari.