Logo San Marino RTV

Procedura d'infrazione, Conte: “Non è un prova muscolare, abbiamo ottimi argomenti”

"Pronta lettera a Ue, forniremo risposte ma pretendo di rivedere le regole"

di Filippo Mariotti
13 giu 2019
Procedura d'infrazione, Conte: “Non è un prova muscolare, abbiamo ottimi argomenti”

“Ho preparato una bozza di lettera che invierò alle istituzioni europee e sarà un’occasione per ribadire che da un lato vogliamo rispettare il Patto di Stabilità e Crescita e riteniamo di aver impostato una manovra in linea, ma non vogliamo rinunciare a offrire un contributo critico: bisogna rivedere regole concepite in tempi ormai distanti”. È dunque questa la strategia del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, delineata ieri ad un Forum ANSA per evitare la procedura d'infrazione Ue che, ribadisce il premier, “non è interesse dell'Italia”.

Conte prosegue: “Non è una prova muscolare, non l’abbiamo intesa in questi termini. Abbiamo degli ottimi argomenti, perché sicuramente riusciamo a mantenere le promesse grazie a entrate più cospicue rispetto a quelle che avevamo prudenzialmente stimate”.

Ieri mattina il vertice di Palazzo Chigi sulla risposta da dare all'Ue si era concluso con una fumata nera, demandando a sette tavoli di lavoro, uno dei quali sulla flat tax, la definizione della linea da seguire. Nel pomeriggio Salvini ha riunito nella sua casa romana i ministri leghisti, incontro suggellato con una foto su Facebook accompagnata da un post: "Su sicurezza e immigrazione, su lotta alla mafia e alla droga, sempre avanti con la ruspa. Dalle parole, ai fatti!".