Logo San Marino RTV

Riccione, arrestato hacker truffatore in vacanza a spese di un ignaro turista

Il giovane era solito a truffe del genere. Con sé aveva numerose carte di credito prive dei dati identificativi del titolare

18 ago 2020
Riccione, arrestato hacker truffatore in vacanza a spese di un ignaro turista

Cinque giorni in un albergo di lusso a Riccione, con ogni comfort e senza badare a spese. Poi, al momento del pagamento – più di 2000 euro - qualcosa va storto e sul posto arrivano i carabinieri.

Il vero ed ignaro titolare della carta di credito con cui il giovane 19enne stava cercando di saldare il conto – vistosi addebitare la somma – ha chiamato immediatamente la struttura dicendo che si trattava di una truffa.

I militari hanno scoperto di trovarsi di fronte a un professionista del crimine. Il 19enne si era presentato all’albergo, prima come un poliziotto poi come un medico, e aveva fornito i dati della carta di credito di un turista toscano in vacanza a Riccione all’inizio del mese di agosto. Dati di cui il ragazzo era entrato in possesso lavorando come addetto stagionale alla reception dell’albergo che aveva ospitato il titolare della carta di credito all’inizio dell’estate.

Il ragazzo era solito accedere abusivamente a sistemi informatici, impossessarsi di dati sensibili e a utilizzare e clonare carte di credito. Con sé aveva numerose carte di credito prive dei dati identificativi del titolare e una divisa da soccorritore del 118 con vari distintivi identificativi: “medico”, “autista”, “infermiere” e “soccorritore”, che indossava durante le truffe.

Secondo i carabinieri, è possibile ipotizzare che il giovane abbia visitato varie strutture presentandosi come un professionista in viaggio di lavoro rimborsato dalla propria azienda sanitaria, riuscendo a farla franca.