Logo San Marino RTV

Riccione: casa-vacanza “fantasma”, nei guai donna 42enne

5 ago 2019
Immagine di repertorio
Immagine di repertorio

Il meccanismo è ormai collaudato: si pubblica un annuncio per una casa-vacanza ad un prezzo vantaggioso e la si affitta a quante più persone possibile. Poi si scompare. È quanto aveva escogitato una 42enne di Pescara che aveva intascato una caparra di 410 euro tramite una Postepay. A cadere nella trappola almeno sei famiglie nel Bolognese che avevano risposto allo stesso annuncio-truffa che faceva riferimento ad una casa vacanze a Riccione.

Con l'avvicinarsi dell'estate, dopo avere prospettato qualche problema di disponibilità della casa, la truffatrice si è resa indisponibile, disattivando anche il numero cellulare che aveva indicato su un portale dedicato. Sei famiglie, in tutto 18 persone tutte residenti fra Castel Maggiore e Argelato, hanno presentato denuncia ai Carabinieri. Le indagini hanno portato alla donna, che è stata denunciata per truffa continuata. Non è escluso che, oltre alle vittime bolognesi, altre persone possano essere cadute nell'imbroglio.