Logo San Marino RTV

Riccione: lite degenera in accoltellamento, arrestato 20enne

7 lug 2019
Riccione: lite degenera in accoltellamento, arrestato 20enne

Intensificati i controlli da parte dei Carabinieri di Riccione in concomitanza con il week end della Notte Rosa. Le attività di controllo mirate al contrasto dell'uso di sostanze stupefacenti e alla prevenzione in tema di sicurezza stradale, hanno permesso ai militari di trarre in arresto due persone e denunciarne altre 6 per reati che vanno dallo spaccio al furto aggravato.

Nei pressi di Viale Dante un 27enne magrebino è stato accoltellato da un 20enne pregiudicato magrebino che è stato arrestato dai Carabinieri. Il 20enne, dopo aver rubato un coltello da un esercizio commerciale nelle vicinanze, ha inferto alcuni fendenti al connazionale a causa di una lite, scoppiata per futili motivi. I militari hanno bloccato l'aggressore che era scappato e aveva tentato di nascondersi nel giardino di un hotel. Con sé il 20enne aveva anche 1,67 grammi di hashish. Il ferito è stato trasportato all'Infermi di Rimini e non si trova in pericolo di vita. Scattato l'arresto anche per un 36enne pregiudicato tunisino per detenzione ai fini di spaccio.

Ma l'episodio più grave registrato sempre a Riccione è l'accoltellamento di un albanese di 18 anni che è stato portato in condizioni serie all'ospedale Bufalini di Cesena, dopo una rissa in strada in cui è rimasto coinvolto nella notte in piazzale Azzarita. Durante una colluttazione con un gruppo di magrebini, ha avuto la peggio ed è stato colpito con calci e pugni. E' ricoverato in prognosi riservata, monitorato, anche se sembra non essere in immediato pericolo di vita. Sull'episodio stanno indagando i carabinieri.