Logo San Marino RTV

Rimini: arrestato anziano che "arrotondava" la pensione con le rapine in banca

24 lug 2019
Nel servizio l'intervista a Massimo Sacco (Capo squadra mobile questura Rimini)Nel servizio l'intervista a Massimo Sacco (Capo squadra mobile questura Rimini)
Nel servizio l'intervista a Massimo Sacco (Capo squadra mobile questura Rimini)

Per tutti era un normale pensionato, ma in realtà "arrotondava" la pensione dedicandosi ai furti in banca. Di origini napoletane, 73 anni, probabilmente l'autore di una rapina a Firenze il 28 marzo in una filiale Credem, è stato fermato dalla squadra Mobile di Rimini che lo ritiene il rapinatore solitario che, armato di taglierino, il 16 luglio ha messo a segno un colpo alla Bper di via Flaminia, fingendosi un fattorino.

L'uomo è stato rintracciato nella sua abitazione di Riccione, dove vive con la compagna di 30 anni, di origine marocchina e ora si trova in carcere ai Casetti. Il gip ha infatti convalidato il fermo sulla base dei risultati investigativi della squadra mobile che ha prima rintracciato la sua vettura nei pressi di un'autofficina e poi il domicilio riccionese dove pare viva da molti anni. A incastrare il rapinatore, soprattutto il riconoscimento fatto dai testimoni.

Inoltre sarebbe amico dei due campani arrestati dalle Volanti per la tentata rapina in villa della scorsa settimana. Proprio indagando su quest'ultimo episodio, la polizia di stato è arrivata sulle tracce del pensionato che già nel 2012 era stato arrestato per un'altra rapina in banca.

Nel servizio l'intervista a Massimo Sacco (Capo squadra mobile questura Rimini)