Logo San Marino RTV

Rimini: ragazza 19enne segregata in casa da fidanzato e suocero, arrestati

27 gen 2019
Foto archivio ansa
Foto archivio ansa
È finito l'incubo per una ragazza di 19 anni, macedone, segregata in casa, maltrattata e picchiata dal fidanzato e dal suocero. Questa mattina la polizia ha arrestato padre e figlio, di 50 e 24 anni, per sequestro di persona, lesioni e maltrattamento in famiglia. Lo riporta l'Ansa. I due, di origine kosovara ma residenti in Italia da vent'anni, costringevano la giovane a fare loro da cameriera minacciandola di violenze fisiche e psicologiche. La giovane coppia si era conosciuta via Facebook. Dopo un mese di interazioni, la 19enne aveva deciso di lasciare la Macedonia per trasferirsi in centro a Rimini. Alla ragazza i 'carcerieri' avevano confiscato cellulare e passaporto. Ma la giovane è poi riuscita a usare il telefono di un componente della famiglia e ha chiesto aiuto. Dopo il blitz, è stata portata in ospedale.

mt