Logo San Marino RTV

Rimini, spara con la sua pistola a salve. Denunciato per procurato allarme ed esplosioni pericolose

E a Bellaria un giovane è stato fermato per aver rubato alcune collanine

4 ago 2020
Rimini, spara con la sua pistola a salve. Denunciato per procurato allarme ed esplosioni pericolose

Ha sparato verso l’alto e si è allontanato verso il mare. È accaduto ieri, in via Pascoli, a Rimini. Un uomo, sentendo il colpo, ha così chiamato il 112. I poliziotti sono riusciti a rintracciare l’uomo che aveva sparato, un 49enne milanese residente a Rimini. Una volta raggiunto dalla volante, vistosi ormai scoperto, non ha che potuto ammettere ciò che aveva fatto. Nessuna giustificazione al suo gesto, se non – si legge in un comunicato della polizia “ammettere di aver fatto una stupidaggine”. Dopo una perquisizione, nella casa dell’uomo è stata trovata la pistola a salve, con il tappo rosso, nella sua camera da letto e sequestrata. Il 49enne è stato denunciato per procurato allarme ed esplosioni pericolose.

E a Bellaria un 20enne marocchino, fermato per un controllo, è stato scoperto essere responsabile di aver strappato una collanina d’oro ad un turista modenese. Al collo il ragazzo indossava quattro catenine d’oro ma non è stato in grado di spiegarne la provenienza. Una delle quattro collanine era proprio quella del turista modenese, individuata attraverso una foto che il turista aveva fornito alla polizia. Il ragazzo, insieme ad altri amici, nei giorni scorsi era stato identificato durante un intervento di una presunta rissa in spiaggia. E in quella circostanza si era scoperta la sua irregolarità sul territorio nazionale. Nonostante la giovane età, il 20enne ha precedenti per rapina, furto con strappo, furto, lesioni e minacce.