Logo San Marino RTV

Salvini alla Fiera di San Martino? Polemica fra Anpi Rimini e Lega

Morrone (Lega Romagna) replica a Delvecchio: "un esempio emblematico dell'istigazione all'odio politico"

di Filippo Mariotti
7 nov 2019
Salvini alla Fiera di San Martino? Polemica fra Anpi Rimini e Lega

L'annuncio di Salvini, "di volere attraversare la piazza nel momento clou della festa assieme alla candidata alla presidenza alla regione un po' ci inquieta”, così ha scritto in una nota Giusi Delvecchio, presidente Anpi Rimini. Il riferimento è all'intenzione del leader leghista di voler partecipare, domenica prossima, alla fiera di San Martino a Santarcangelo di Romagna, assieme alla candidata alle Regionali in Emilia-Romagna Lucia Borgonzoni. Le preoccupazioni dell'Anpi derivano “dalla confusione di quei giorni, poco compatibile con la passeggiata di personalità che girano con la scorta e per le inevitabili resse di ammiratori e non che si potrebbero creare".

"Come Associazione Nazionale Partigiani d'Italia - ha proseguito, invitando a rinviare la visita - vorremmo fare un appello al suo 'senso di sicurezza' che tanto ha infuso nelle nostre menti in questo periodo: com'è possibile conciliare la calca delle persone che transitano sotto le corna dell'Arco clementino con la 'passeggiata' di un onorevole scortato dalla polizia, che scatena vortici di folla al suo passaggio? Non sarebbe più utile che il momento di passerella politica si svolgesse in un clima di maggiore sicurezza per Lei e per chi La circonda?".

A Delvecchio ha risposto Jacopo Morrone, deputato e segretario Lega Romagna, secondo cui le parole dell'Anpi sono "un esempio emblematico dell'istigazione all'odio politico". Per Morrone "probabilmente Salvini e Borgonzoni sono personalità che infastidiscono, e non poco, i referenti politici dell'Associazione, ma questo non vuol dire che non abbiano tutti i diritti di partecipare a questa festa. Appare poi incredibile che la presenza dei due big della Lega sollevi inquietudini nell'Anpi, mentre non emergano analoghi mal di pancia per la 'passerella politica' che il candidato del Pd, Stefano Bonaccini, farà alla stessa festa, il giorno prima".