Sanremo, presidente Rai: “Incoraggiante l'interesse dei giovanissimi”

11 feb 2019
Marcello Foa
Marcello Foa
È tempo di bilanci per il Festival di Sanremo che ha visto vincere, tra le polemiche, Mahmood con la canzone “Soldi”. Questa mattina, a Uno Mattina, il commento del presidente Rai Marcello Foa: "Il dato che più mi ha colpito è che abbiamo avuto un livello di partecipazione sui social, ma anche nei dati d'ascolto, da parte dei giovanissimi che mancava da tanti anni". "Soprattutto le ragazze – ha continuato Foa - sono state incantate da Sanremo. E questo è molto importante perchè Sanremo è un punto di raccolta dello spirito nazionale e deve rimanere tale per tanti anni a venire. È l'aspetto più incoraggiante per tutti noi" ha sottolineato.

Il Presidente non poteva sottrarsi alle domande riguardanti la disparità fra televoto e quello della giuria. ''C'è stata una sproporzione – ha ammesso - un chiaro squilibrio tra il voto popolare e una giuria composta da poche decine di persone che ha provocato le polemiche. Questo è il vero punto che deve farci riflettere. Questo sistema funziona o no? Va corretto chiaramente anche perché il pubblico si senta rappresentato''. "C'è stato, come sappiamo un ribaltamento del giudizio – ha concluso - e ne va tenuto conto”. Proprio ieri una diretta Facebook di Ultimo - arrivato secondo, ma in testa nei voti da casa – ha scatenato una forte reazione sul social.

E sempre a proposito di Mahmood, "si è trovato al centro di una polemica molto più grande di lui e a me ha fatto tenerezza perchè lui voleva dare un messaggio positivo e nelle prime battute è stato un po' travolto. Se leggiamo il testo attentamente è molto profondo, molto difficile, segna la difficoltà del suo rapporto con il padre. Lo accusa di non essere coerente. Dice: chiedi il ramadan e poi bevi l'alcol, vuoi essere spirituale e poi ti interessano solo i soldi" sottolinea Foa.