Logo San Marino RTV

Sedicente guaritore scoperto dai Carabinieri di Riccione

Deve rispondere di circonvenzione di persone incapaci e violenza sessuale.

20 feb 2020
Sedicente guaritore scoperto dai Carabinieri di Riccione

I fatti risalgono al 2018 e riguardano un riminese di 63 anni, presunto responsabile di circonvenzione di persone incapaci e violenza sessuale. Le indagini sono partite dalla denuncia dei genitori di una ragazza, affetta da problemi psichici, improvvisamente peggiorata tanto da essere ricoverata presso il reparto di psichiatria dell’ospedale di Rimini. Sembra che la causa del peggioramento delle sue condizioni sia dovuto al cambio di terapia con cure “alternative”,  I Carabinieri di Riccione hanno ricostruito la sua storia: infatti, l’uomo dopo alcuni mesi di frequentazione della donna, approfittando del suo stato di fragilità psichica ed emotiva l’avrebbe convinta ad interrompere ogni cura farmacologica in favore di una speciale dieta a base di carne di agnello, convincendola che intercessioni spiritiche e “lavaggi cristici” avrebbero alleviato le sue sofferenze fisiche: allontanandola anche da amici e parenti, inclini - sosteneva il 'guaritore' a farle del male.  In un primo momento gli avrebbe chiesto il denaro, poi, finiti i soldi, la donna si è vista costretta ad estinguere il suo debito offrendosi per prestazioni sessuali.

Per l'uomo è stato chiesto il rinvio a giudizio.