Logo San Marino RTV

Settimana importante per il governo, tra riforme e intercettazioni

Il presidente del Consiglio smentisce di cercare una nuova maggioranza per sostituire la recalcitrante Italia Viva

17 feb 2020

Dopo un fine settimana di manifestazioni a Roma, col M5S tornato in piazza sabato per dire “mai più vitalizi”, e qualche ora dopo, domenica, nella medesima piazza a sua volta non piena, sono arrivate le Sardine, saranno giorni cruciali per la tenuta della maggioranza. Salute, scuola e sicurezza i temi principali dell'ennesimo vertice di governo, col presidente del Consiglio Conte che smentisce di essere alla ricerca di una maggioranza alternativa, ma qualcuno dei soliti bene informati giura che avrebbe invece già in tasca alcuni senatori per sostituire la recalcitrante Italia Viva di Matteo Renzi. Anche Nicola Zingaretti smentisce la ricerca di nuovi senatori affidabili: “Conte – fa sapere il segretario del Pd – sta lavorando alla verifica sui contenuti”. Domani l'esecutivo è atteso alla prova del Senato sulle intercettazioni. Matteo Salvini, leader della Lega, dal canto suo si è invece attirato le ire di buona parte delle donne parlando di aborto come di “stile di vita sbagliato”, specie se reiterato: per qualcuno si è trattato di un attacco a chiare lettere alla legge 194.