Logo San Marino RTV

Strage alla discoteca di Corinaldo: 7 giovani arrestati

Fanno parte di una banda dedita alle rapine in discoteca spruzzando spray al peperoncino

3 ago 2019
Strage alla discoteca di Corinaldo: 7 giovani arrestati

Grazie alle rapine compiute con lo spray al peperoncino la banda di giovanissimi che ha provocato la strage nella discoteca di Corinaldo riusciva a mettersi in tasca 15mila euro al mese. Lo hanno accertato gli investigatori che indagano anche su un'altra serie di episodi analoghi avvenuti in 60 locali del Centro-Nord e all'estero: uno dei colpi è infatti stato realizzato a Chessy, nel parco di Disneyland. In tutti e 60 i casi è stata accertata la presenza dei giovani. In carcere sei ragazzi tra i 19 e i 22 anni, tutti residenti nel Modenese, accusati di omicidio preterintenzionale e lesioni. Si trovava a Cervia in vacanza con alcuni amici uno dei presunti componenti della baby gang - come riporta il Corriere romagna il 21enne, è stato raggiunto sul litorale ravennate dove stava trascorrendo alcuni giorni di ferie dai carabinieri.

Il dna di uno di loro è stato trovato su una bomboletta vuota di spray urticante. Erano in contatto con un ricettatore, arrestato con per associazione a delinquere finalizzata al furto. Nella strage alla Lanterna Azzurra, la notte tra il 7 e l'8 dicembre scorso, morirono 5 ragazzini e una madre di 39 anni.