Logo San Marino RTV

Taglio dei parlamentari, Di Maio: "Un risparmio di 300mila euro al giorno"

Giachetti (Italia Viva) promuoverà un referendum. Anche nel M5S c'è chi ha votato no, come il deputato Colletti

di Francesca Biliotti
9 ott 2019
dalla corrispondente Francesca Biliotti
dalla corrispondente Francesca Biliotti

Via 230 deputati, che passano da 630 a 400, e via 115 senatori, ridotti a 200 da 315, mantenendo però quelli a vita. Totale 345 parlamentari in meno tagliati dalla riforma costituzionale approvata definitivamente ieri con 553 voti a favore, 14 contrari e 2 astenuti. Roberto Giachetti, Italia Viva, pur votando a favore “per lealtà”, ha specificato, si farà promotore di una richiesta di referendum, che dovrà avvenire entro tre mesi e presentata da 126 deputati o 64 senatori o 5 consigli regionali o da 500mila elettori. Visto che la riforma è stata accompagnata da un documento della maggioranza che prevede, entro ottobre, altri interventi costituzionali, il deputato 5Stelle Andrea Colletti ha espresso dissenso, annunciando voto contrario. Il Movimento guidato da Luigi Di Maio ha invece esultato in piazza, con tanto di forbici taglia poltrone, spettacolo a uso e consumo delle telecamere. 

Nel video l'intervento in aula del deputato Andrea Colletti (M5S) e l'intervista a Luigi Di Maio, ministro degli Esteri