Logo San Marino RTV

Tartarughe in ipotermia, 10 quelle spiaggiate fra Romagna e Marche

25 feb 2019
Tartarughe in ipotermia, 10 quelle spiaggiate fra Romagna e Marche
Come nei due anni precedenti, anche nel 2019 sono già tante le tartarughe marine ritrovate sulle spiagge di Romagna e Marche. Sono affette della sindrome nota come “cold stunning” o, più comunemente, ipotermia, dovuta quindi al freddo pungente. Le basse temperature portano i carapaci a diminuire le proprie funzioni vitali, pertanto s'immobilizzano lasciandosi trasportare dalle correnti. Nelle ultime 24 ore, ne sono state ritrovate 10 sul bagnasciuga di Cervia, Pesaro, Fano, Senigallia, Falconara e Porto Recanati. Queste sono state recuperate dal Centro di Recupero delle Tartarughe Marine di Riccione in uno stato fortemente debilitato, spesso vittime anche di ferite dovute all’incontro con reti, lenze o altri rifiuti presenti in mare.

Fondazione Cetacea, partner del progetto europeo Tartalife+, si raccomanda di avvertire direttamente la Capitaneria di Porto di competenza e la fondazione stessa in caso di avvistamento di un esemplare spiaggiato. Anche un minuto in più al freddo potrebbe rivelarsi fatale. In attesa dei soccorsi è bene mettere la tartaruga al caldo, coperta con un asciugamano asciutto.