Logo San Marino RTV

Test sierologici in Emilia Romagna, su 87.000 persone il 2,5% era positivo asintomatico

L'assessore Donini riferisce gli esiti del primo screening e annuncia: "I tamponi saranno ventimila entro l'estate"

di Francesca Biliotti
11 mag 2020
dalla corrispondente Francesca Biliotti
dalla corrispondente Francesca Biliotti

L'assessore alle Politiche per la salute, Raffaele Donini, ha riferito sulle indagini epidemiologiche eseguite sulla popolazione emiliano romagnola per stanare il virus e combatterlo all'origine: “Il tampone naso faringeo – ha esordito – continua ad essere l'unico a garantire una diagnosi certa da Covid 19 ed è dunque l'oggetto più prezioso che abbiamo”. Attualmente la media dei tamponi giornaliera è di 5.000 circa, l'obiettivo è raddoppiarli entro maggio ed arrivare a 15/20mila entro l'estate. Ad oggi sono stati 231.637 i tamponi realizzati.

Lo screening sierologico è stato avviato ed anzi si possono trarre le prime valutazioni, ha detto Donini che ha puntualizzato di averlo condotto tra le fasce di popolazione più rappresentativa, come sanitari, forze dell'ordine e attività produttive. Si procederà con ulteriori screening soprattutto nelle province più colpite, ha detto, ossia Piacenza, Medicina e Rimini. Ad oggi sono 87.214 i test sierologici, e gli anticorpi sono stati riscontrati nel 5% dei casi circa: queste persone sono poi state sottoposte a tampone, col risultato di aver trovato positivi asintomatici nella metà dei casi. Su 87mila testati insomma, un 2,5% pari ad oltre 2.100 unità, risultava positivo al coronavirus. In Regione i positivi sono arrivati a 26.876, 80 più di ieri, fra gli aumenti giornalieri più bassi mai registrati finora. 209 i nuovi guariti, salgono a 15.969. Continua il calo dei casi attivi: -151 (7.040 in totale), per un differenziale fra guariti complessivi e malati effettivi di 8.929, fra i più alti nel Paese. 22 i decessi, 3.867 in totale, tra cui 3 nel cesenate e 1 a Rimini. In tutta la Romagna appena dieci casi di contagio in più (4.753). Due in più a Ravenna (999); stabile Forlì a 928, 3 casi in più a Cesena (752) e 5 più di ieri a Rimini (2.074).

Nelle Marche il presidente Ceriscioli ha annunciato di voler riaprire estetiste e parrucchieri, bar e ristoranti dal 18 maggio, e la stagione balneare dal 29. Anche nella Regione i numeri del contagio sono attualmente buoni, sono scesi sotto i 30 (28) i ricoverati in terapia intensiva per coronavirus, così come calano da 314 a 305 i degenti in ospedale. Nella provincia di Pesaro-Urbino 8 contagiati in più (2.675), stabile Ancona (1.837), un solo caso in più a Macerata (1.068).