Vaccini: da oggi obbligatorio il certificato per accedere alle scuole italiane. 28 gli alunni ancora non in regola a Rimini

11 mar 2019
Vaccini: da oggi obbligatorio il certificato per accedere alle scuole italiane - 28 gli alunni ancora non in regola a Rimini
“Non hai il certificato di vaccinazione? Mi dispiace piccolo, ma non possiamo farti entrare in classe!”
Accadrà questo domani a tutti i bimbi fino a 6 anni non in regola con i 10 vaccini.
Negli asili nido e nelle scuole materne quindi verranno allontanati da scuola, mentre per le elementari e le medie si va incontro ad una sanzione fino a 500 euro, come prevede la legge Lorenzin approvata nel luglio 2017.
Il limite di proroga dell'autocertificazione per i vaccini scade oggi, essendo stato ieri, 10 marzo, una domenica. Dunque scattano da domani le misure e “oggi è stato l'ultimo giorno utile per consegnare i certificati”, come precisa il ministero della Salute.

I presidi pronti ad applicare la legge. “Questo differimento - commenta il Presidente dell'’Associazione Nazionale Presidi, Antonello Giannelli - fu deciso proprio per permettere ai genitori e alle famiglie di mettersi in regola".

Intanto arrivano i numeri dal Comune di Rimini. Sono 28 i bambini ancora non in regola. Nello specifico si tratta di 23 iscritti alle scuole di infanzia, su 1.200 iscritti e 5 ai nidi su un totale di 490 piccoli. All'inizio dell'anno scolastico “partivamo con numeri a tre cifre – spiega l'assessore ai servizi educativi Mattia Morolli - e, a 24 ore dalla chiusura dei termini, siamo riusciti a recuperarne i due terzi".

Silvia Sacchi