Logo San Marino RTV

Via D'Amelio, i bambini di Palermo colorano la strada

19 lug 2019
Foto: Palermotoday
Foto: Palermotoday

"Libertà, giustizia, coraggio: ancora oggi il ricordo degli ideali che animavano Borsellino e ai quali egli improntò tutta la sua vita, è vivo nella memoria collettiva del Paese”, ha dichiarato il presidente del Senato Casellati nell'anniversario della strage di via D'Amelio, nella quale, 27 anni fa, persero la vita Paolo Borsellino e i suoi cinque agenti di scorta: Agostino Catalano, Emanuela Loi, Vincenzo Li Muli, Walter Eddie Cosina e Claudio Traina. "Oggi come allora ricordiamo con orgoglio la loro fedeltà allo Stato", afferma il ministro ella Difesa Trenta. È il primo anniversario senza la sorella del giudice, Rita, scomparsa la scorsa primavera.

"Coloriamo Via D'Amelio: il 19 luglio per i cittadini di domani" è l'iniziativa che ha preso il via questa con animazione, laboratori, letture per bambine e bambini a cura del "Centro studi Paolo e Rita Borsellino". Disegni, giochi, animazione con protagonisti centinaia di bambini dei quartieri di Palermo. "Siamo qua con i bambini per avere la coscienza di ciò che è stato e che non si deve ripetere più, dal martirio delle vittime come Paolo Borsellino e gli agenti di scorta ai colori dei bambini che così raccolgono il testimone", dice Marco Lo Gelfo, volontario in servizio civile. "In questo periodo di 'tempo d'estate' dedichiamo la giornata disegnando qualcosa che ricorda la giustizia e tramite il gioco mettiamo i bambini in condizione di esercitare l'educazione alla memoria e a un futuro senza mafia, cercando di instillare a questi la cultura dell'educazione civica", aggiunge.