Logo San Marino RTV

Voto Rousseau, vincono i SÌ col 79,3%: via libera al governo M5s-Pd

3 set 2019
Voto Rousseau, vincono i SÌ col 79,3%: via libera al governo M5s-Pd

"Dalle 9 alle 18 hanno espresso la propria preferenza 79.634 iscritti, su una base di aventi diritto che, alla mezzanotte del 2 settembre 2019, ha raggiunto il numero di 117.194 iscritti", annuncia l'Associazione Rousseau. I sono stati 63.146 (79,3%), i NO 16.488 (20,7%). "In meno di un mese - ha affermato Luigi Di Maio alla Camera - si è risolta una crisi di governo, attraverso un metodo diverso, non nelle segrete stanze, ma con un percorso che viene dal lavoro fatto in questi anni, mettendo in piedi un programma, poi chiedendo un confronto su quel programma al Pd". "Adesso si passa all'ultimo miglio - ha aggiunto -, la squadra di governo che deve lavorare per migliorare la qualità della gente. Non sarà un governo di destra o di sinistra, ma un governo che deve fare le cose giuste".

Salgono a 26 i punti del programma dei Cinquestelle. E, tra le principali "linee di indirizzo programmatico per la formazione del nuovo governo", si va dal taglio delle tasse sul lavoro a maggiore flessibilità Ue. E ancora si elencano: conflitto d'interessi, evasione fiscale, riforma della giustizia, revisione delle concessioni e taglio dei parlamentari.

"Con la chiusura del lavoro programmatico si è fatto un altro passo avanti per un Governo di svolta. Ridurre le tasse sul lavoro, sviluppo economico, green economy, rilancio di scuola, università e ricerca, modifica radicale dei decreti sicurezza. Ora andiamo a cambiare l'Italia", ha scritto su Facebook il segretario del Pd Nicola Zingaretti.