Logo San Marino RTV

Aereo ucraino abbattuto: l'Iran riconosce le proprie responsabilità. Kiev chiede indagini dettagliate e trasparenti

La corrispondenza dall'Ucraina di Victoria Polishchuk

11 gen 2020
La corrispondenza dall'Ucraina di Victoria Polishchuk
La corrispondenza dall'Ucraina di Victoria Polishchuk

È difficile da credere, ma oggi i militari iraniani si sono assunti la responsabilità per il disastro aereo, nei pressi di Teheran, nella mattina dell'8 gennaio. Il Boeing della Ukraine International Airilines che trasportava 176 persone, la maggior parte delle quali di origini iraniane, in un volo regolare dalla Capitale dell'Iran a Kiev, è stato accidentalmente abbattuto a causa di un “errore umano”. Le Autorità iraniane inizialmente avevano indicato, come causa dello schianto, un “incendio al motore”, ma gli Stati Uniti e il Canada immediatamente avevano indicato che non era così. L'Intelligence statunitense aveva affermato che l'Iran avesse abbattuto l'aereo ucraino con 2 missili terra-aria prodotti in Russia. Proprio 2 giorni dopo il Ministero agli Esteri iraniano ha spiegato che il velivolo è stato scambiato per un aereo nemico ed abbattuto con un missile dopo l'avvicinamento a siti militari. Oggi nel corso del briefing del management dell'UIA all'aeroporto di Kiev, sono stati mostrati tutti i tracciati aerei delle precedenti partenze della compagnia; non sono state registrate deviazioni e l'equipaggio ha agito con professionalità, seguendo i protocolli. L'unica differenza è stato il leggero ritardo della partenza, a causa della necessità di imbarcare una certa quantità di bagagli in eccesso; ma anche questa è considerata una situazione normale. Il velivolo era stato autorizzato al decollo dalla torre di controllo, ed era rimasto in contatto durante la salita. Non vi erano stati, ufficialmente, divieti od ammonimenti dall'aeroporto di Teheran. Il Presidente dell'Ucraina si aspetta indagini dettagliate e trasparenti dall'Iran, che dovrà assicurare i responsabili alla Giustizia; oltre al rimpatrio dei corpi degli 11 cittadini ucraini deceduti ed il pagamento di un adeguato risarcimento. 42 esperti ucraini sono coinvolti nelle indagini. Lo spazio aereo iraniano non è ancora stato chiuso.

Dall'Ucraina Victoria Polishchuk