Logo San Marino RTV

Buon compleanno Sean Connery, 90 anni da sex symbol

Ha fatto il bagnino, il muratore, il lavapiatti e il vernicia bare, prima di approdare alla fortunata carriera da attore. Ha un tatuaggio sul braccio destro, è sostenitore dell'indipendenza scozzese e non esita a indossare il kilt in pubblico

25 ago 2020
Foto RaiNews
Foto RaiNews

È stato il primo volto (e forse il più noto) di James Bond. E, probabilmente, la sua è la migliore interpretazione del celebre 007

Nato a Edimburgo, il 25 agosto 1930, figlio di un camionista e una cameriera, ma non ne ha mai fatto un dramma. Thomas Sean Connery compie oggi 90 anni

Arriva al cinema per caso, dopo che un'ulcera gastrica gli impedisce nel 1950 di confermare la "ferma" nella Royal Navy dove si era arruolato a 16 anni, rinunciando a un contratto da calciatore. In cerca di lavoro fa il bagnino, il muratore, lava piatti e vernicia bare, si fa perfino fotografare nudo per un calendario e arriva terzo alle selezioni di Mister Universo grazie all'alta statura, al sex appeal naturale. Da ragazzo ha frequentato un corso di danza

Si è cimentato in tutti i generi tra cinema e tv e va molto fiero delle sue lauree honoris causa alle università di Edimburgo e St.Andrews.

Dopo aver recitato in diversi film minori, presta il suo volto all'agente segreto nel 1962. Nel 1970 recita nel film "I Cospiratori", seguono "Rapina record a New York" e "Zardoz". Tra gli altri film cui prende parte si ricordano "Indiana Jones e l’ultima crociata", "Robin Hood – Principe dei ladri", "Gli intoccabili", fino al trionfo planetario de "Il nome della rosa" nel ruolo dell'inquisitore detective Guglielmo da Baskerville.

Ha recitato anche nel film "The avengers", interpretazione di cui pare essersi pentito e spesso ha dichiarato di aver molto amato "Gli intoccabili" (l'interpretazione del poliziotto Jimmy Malone gli è valso l’Oscar), "The Rock", "Entrapment", "Indiana Jones e l'ultima crociata" (come padre di Harrison Ford), "La casa Russia". 

Nonostante i suoi 94 film alle spalle, 10 avventure produttive e una regia all'attivo (il documentario "The bowler and the bunnet" del '67), non ama stare a Hollywood e ha avuto pochi amici tra i colleghi (in particolare Richard Harris e Michael Caine). 

Nel 1962 sposa Diane Cilento dalla quale nasce il suo unico figlio, Jason. Il matrimonio finisce dopo nove anni e nel 1975 sposa Micheline Roquebrune, la donna che finisce per restargli accanto anche in vecchiaia.

Sul braccio destro di Sean Connery un tatuaggio con la scritta "Scotland Forever". È uno dei principali finanziatori della campagna per l’indipendenza della Scozia e non esita ad indossare il kilt in pubblico.