Logo San Marino RTV

Coronavirus: forse italiano infetto sulla Diamond Princess. 60 milioni di cinesi chiusi in casa

17 feb 2020
Coronavirus: forse italiano infetto sulla Diamond Princess. 60 milioni di cinesi chiusi in casa

Fra i passeggeri contagiati a bordo della Diamond Princess "sembrerebbe che ci sia un nostro connazionale, che però è partito col volo americano perché è residente in America, sposato con una donna americana. Aspettiamo ancora conferme". Lo ha detto Stefano Verrecchia, capo dell'Unita di crisi della Farnesina, ad Agorà Rai Tre. Verrecchia ha sottolineato che "sarebbe il primo caso di un italiano, comunque già in volo per l'America", mentre "fra i connazionali di cui ci dobbiamo occupare noi non risulta al momento alcun contagiato".

E' salito a 454 il numero dei casi di coronavirus a bordo della nave Diamond Princess, ormeggiata nel porto di Yokohama in Giappone, dopo la conferma di altri 99 contagiati. Lo riferiscono i media giapponesi citando le ultime cifre del ministero della Salute.

Intanto sale a 1.765 morti il bilancio in Cina delle vittime legate al coronavirus, dopo i 100 decessi registrati ieri in Hubei. I nuovi casi sono 1.993. La Cina intanto ha inasprito le restrizioni per combattere l'epidemia nell'Hubei: a sessanta milioni di persone è stato chiesto di non uscire da casa e l'uso di auto private è stato vietato. Xi prova a placare le polemiche ricordando di essere in "in prima linea da gennaio".

Il ministro Di Maio annuncia che "partirà un volo" per recuperare gli italiani a bordo della Diamond Princess, in Giappone, dalla quale sono già stati evacuati gli americani (fra loro ci sono anche 14 contagiati) e saranno portati via pure i cittadini di Australia, Canada, Corea del Sud, Hong Kong e Taiwan. Tokio cancella le cerimonie per i 60 anni dell'imperatore Naruhito.