Logo San Marino RTV

Il punto sul contagio da Covid-19 in Ucraina

La corrispondenza di Viktoria Polishchuk

4 apr 2020
Viktoria Polishchuk
Viktoria Polishchuk

In Ucraina 1096 i casi di infezione da Coronavirus confermati in laboratorio questa mattina. Sono morte 28 persone, 23 pazienti sono guariti. Negli ultimi giorni si è registrato il maggior numero di pazienti nella regione di Chernivtsi. La regione è stata completamente posta in quarantena dal 3 aprile a causa della rapida diffusione della malattia. Ai residenti è stato consigliato di acquistare generi alimentari per alcuni giorni e di non uscire affatto. Qui all'inizio di marzo fu registrato il primo caso positivo.

Il Capo medico sanitario dell'Ucraina prevede che la situazione sarà critica nei nostri ospedali se il 2% della popolazione si ammalerà. Il picco è atteso a metà aprile, motivo per cui le misure di quarantena in tutto il paese stanno diventando più severe. In particolare, è vietato visitare parchi, piazze e campi da gioco; è vietato sostare in strada per i bambini sotto i 14 anni non accompagnati, solo una persona può passeggiare con il cane, e per uscire si deve avere il passaporto e nei luoghi pubblici è obbligatoria la mascherina. Il il governo ha anche bandito ufficialmente le celebrazioni di massa per la Pasqua.

È noto che molti cittadini ucraini lavorano in Italia, 120 sono stati ricoverati in ospedale, molti in terapia intensiva. Questa mattina, 20 medici ucraini hanno iniziato una missione umanitaria in Italia. In due settimane sperano di acquisire preziose esperienze nel trattamento del virus dai colleghi italiani, per poi condividerle e mettere in pratica in patria. 

Dall'Ucraina, Viktoria Polishchuk