Logo San Marino RTV

In Iran cresce la tensione sul nucleare, tra Russia e Ucraina distensione con scambio di prigionieri

7 set 2019
In Iran cresce la tensione sul nucleare, tra Russia e Ucraina distensione con scambio di prigionieri

Cresce la tensione sul nucleare in Iran. Il portavoce dell'Agenzia atomica di Teheran ha dichiarato che il Paese ha la capacità di arricchire l'uranio "ben oltre la soglia del 20%". Il Paese ha avviato la terza fase del suo disimpegno dall'accordo sul nucleare del 2015.  Allo stesso tempo, il portavoce dell'Agenzia ha fatto sapere che i siti nucleari saranno aperti agli ispettori Onu e che un team dell'agenzia Aiea sarà oggi in Iran per ispezioni. Nel discorso anche un'ammonizione verso l'Europa: "Non è rimasto molto tempo per salvare l'intesa sul nucleare".

Segnali di distensione arrivano invece da Russia e Ucraina. E' in corso in queste ore uno scambio di prigionieri tra Mosca e Kiev. Poco fa la notizia del decollo di un aereo con 33 persone liberate dall'Ucraina e dirette in Russia. Questo dopo che alcuni pullman con a bordo marinai ucraini catturati lo scorso anno al largo della Crimea sarebbero partiti verso un aeroporto moscovita per fare rientro nel Paese ucraino.