Logo San Marino RTV

Kiev attende una nuova tranche di aiuti dall'Fmi

3 nov 2018
Victoria PolischukKiev attende una nuova tranche di aiuti dall'Fmi
Kiev attende una nuova tranche di aiuti dall'Fmi - La corrispondenza settimanale di Victoria Polischuk
La cancelliera tedesca Angela Merkel è venuta in visita a Kiev. L'ultima volta era stata in Ucraina due anni fa e da allora ha notato progressi nella democratizzazione della società e nella lotta alla corruzione ma in generale la situazione è tesa per il mancato rispetto degli <strong>accordi di Minsk.
Non c'è giorno che nel Donbass non ci siano scontri.
Ha parlato di decentramento e della volontà della Germania di condividere la sua esperienza con l'Ucraina. Inoltre, nei colloqui, si è parlato del ripristino delle infrastrutture distrutte nel Donbass.
Per Angela Merkel il progetto del gasdotto russo “North Stream 2” non è una criticità per Kiev e rappresenta la preservazione del transito di gas, attraverso l'Ucraina, dopo il 2019. Dopotutto è una garanzia di stabilità e pace nei territori che attraversa.
Su richiesta del Fondo Monetario Internazionale dal 1° novembre il Governo ha aumentato il prezzo del gas del 23,5% anche se all'inizio dei negoziati l'Fmi aveva richiesto un incremento delle tariffe per la popolazione del 60%, per parificarle a quelle industriali. Per la maggior parte delle famiglie si è trattato di un mancato aumento ma nella società le tensioni sulle tariffe stanno comunque aumentando.
Intanto dal 4 novembre al 9 novembre un gruppo di esperti del Fondo monetario internazionale sarà in Ucraina per consultazioni sul bilancio previsionale del 2019. La Banca Nazionale Ucraina si aspetta che una nuova tranche di aiuti sarà disponibile entro la fine di quest'anno.

Victoria Polischuk