Logo San Marino RTV

Russia e Iran reagiscono alle dimissioni di John Bolton

11 set 2019
John Bolton, foto ANSA/EPA
John Bolton, foto ANSA/EPA

Arrivano le prime reazioni internazionali dopo l'uscita di scena del consigliere per la sicurezza nazionale della Casa Bianca, John Bolton. Dalla Russia il viceministro degli Esteri ha affermato che non è certo che questo possa portare a un miglioramento delle relazioni con Washington. "È un affare interno degli Stati Uniti", dichiarano dal Cremlino.

Dall'Iran toni più epliciti con il presidente Rohani che ha dichiarato: "Le politiche guerrafondaie non portano alcun beneficio". Bolton era considerato eccessivamente interventista in ambienti vicini al presidente Donald Trump. Tra i due, nelle ultime ore, è andato in scena un botta e risposta su Twitter con l'inquilino della Casa Bianca che sostiene di avergli chiesto di farsi da parte e Bolton che, invece, dice di essersi dimesso. Oggi, per gli Stati Uniti, è il giorno della commemorazione delle quasi 3mila vittime degli attacchi terroristici dell''11 settembre.