Logo San Marino RTV

Sri Lanka: nuova esplosione vicino ad una chiesa. Arrestati 24 sospetti

22 apr 2019
Una chiesa colpita. Foto ansa
Una chiesa colpita. Foto ansa

Nuova esplosione in un furgone vicino ad una chiesa a Colombo, capitale dello Sri Lanka, mentre gli artificieri stavano disinnescando l'ordigno. Nessuno è stato ferito ma si è scatenato il panico. Inoltre la polizia ha trovato 87 detonatori vicino la principale stazione di autobus di Colombo.

Gli attentatori kamikaze che nel giorno di Pasqua hanno compiuto la strage sono sette, lo ha reso noto un funzionario del governo che si occupa delle indagini forensi degli attacchi. Il bilancio delle vittime è salito a 290 persone e ne sono rimaste ferite circa 500. Secondo il sottosegretario al governo Rajitha Senaratne c'è un gruppo jihadista locale dietro i sanguinari attacchi ma sono stati sferrati con l'aiuto di una rete internazionale.

Sono 24 al momento le persone sospette arrestate. Tra le vittime ci sono anche almeno 36 stranieri. Fra questi ci sono anche cittadini americani, cinque britannici, olandesi e indiani, un cinese, un giapponese e un portoghese.Fra le vittime anche tre dei quattro figli del patron danese di Asos, riporta il Guardian.

Le autorità dello Sri Lanka hanno annunciato un nuovo coprifuoco dalle 20.00 locali (le 16.30 in Italia) fino alle 4.00 di domani.Il premier ha chiesto un'indagine sulle apparenti carenze nell'intelligence. Il governo aveva ricevuto informazioni su possibili attacchi, ma sembra che i ministri non siano stati avvisati.

La Farnesina, da subito al lavoro per verifiche, ha indicato anche un numero di telefono a cui rivolgersi per eventuali segnalazioni: 00390636225.