Logo San Marino RTV

Ucraina: domani il trasferimento in patria delle vittime dell'aereo abbattuto in Iran

La corrispondenza di Victoria Polishchuk

18 gen 2020
Ucraina: domani il trasferimento in patria delle vittime dell'aereo abbattuto in Iran
Ucraina: domani il trasferimento in patria delle vittime dell'aereo abbattuto in Iran

L'Ucraina sta acquisendo fatti e prove concrete per avere un quadro completo di ciò che è accaduto all'aereo ucraino l'8 gennaio nel cielo sopra l'Iran e per ottenere giustizia in questa vicenda. Un rappresentante speciale del governo iraniano dovrebbe arrivare a Kiev la prossima settimana per confermare pubblicamente e documentalmente l'ammissione di colpevolezza da parte iraniana. Il ministro degli Esteri Vadim Prystayko ha rappresentato l'Ucraina alla riunione internazionale di Londra del Gruppo di contatto e coordinamento per proteggere le famiglie delle vittime del volo PS752. Ha riferito che si stanno preparando proposte a livello internazionale su come mettere pressione all'Iran per l'assunzione di responsabilità sull'accaduto. E' il primo incidente mortale nei 27 anni di storia della compagnia aerea Uia. Il velivolo è stato fabbricato nel 2016 direttamente nello stabilimento della Boeing ed era stato sottoposto all'ultima manutenzione programmata due giorni prima dell'incidente. E' stato abbattuto per errore da un missile militare iraniano che ha causato 176 morti. Il “management” della compagnia area ha confermato l'affidabilità dell'aereo e l'alta preparazione dei piloti ma la vendita dei biglietti è ovviamente crollata. Teheran intanto si dichiara pronta a consegnare le scatole nere dell'aereo caduto all'Ucraina dopo che saranno analizzate da un team investigativo congiunto di esperti di Iran, Canada e Ucraina. I corpi di tutte le vittime ucraine sono stati identificati e dovrebbero essere trasferiti in Ucraina domani. La cerimonia funebre è prevista all'aeroporto Boryspil