Logo San Marino RTV

Ucraina: dopo l'elezione a Presidente di Zelensky si discute sul futuro del Paese

La corrispondenza settimanale di Victoria Polischuk

27 apr 2019
SRV_UCRAINA
SRV_UCRAINA

La settimana precedente la Pasqua è stata piena di discussioni sul futuro dell'Ucraina, in televisione, nella Verkhovna Rada, e nelle cucine di casa. Lo Stato sarà guidato da una persona priva di esperienza politica: così ha deciso democraticamente la maggioranza. Ma fino ad ora, il nuovo leader non si è nascosto, ed è volato con la sua famiglia in Turchia per un periodo di riposo. Il secondo turno delle elezioni presidenziali ha portato ad un cambio radicale della politica ucraina, lo showman Vladimir Zelensky ha ricevuto il 73% dei voti, Peter Poroshenko il 25%. Migliaia di persone hanno comunque ringraziato l'amministrazione di Poroshenko per i risultati del suo lavoro. Ha promesso che non abbandonerà la politica.

La CEC ha programmato di annunciare i risultati delle elezioni il 30 aprile, e conferirà i poteri al nuovo Presidente entro un mese. Nel frattempo i nostri diplomatici stanno preparando nuove sanzioni politiche ed economiche contro la Federazione Russa. L'Ucraina si è appellata al Consiglio di Sicurezza dell'ONU a seguito dell'inaspettato decreto del Presidente russo Vladimir Putin sull'emissione semplificata di passaporti russi per i residenti delle non riconosciute repubbliche dell'est dell'Ucraina. In Europa questa mossa è stata considerata una sfida al nuovo leader, che non è stato completamente chiaro, nelle sue dichiarazioni, circa i metodi per ritornare in possesso dei territori occupati. Dopo tutto, se in precedenza la retorica del Cremlino era una protezione per la popolazione russofona, ora l'aggressione militare in Ucraina sarà giustificata dalla protezione dei cittadini russi, e questo potrebbe portare ad una prossima annessione. Si attende la reazione di Mr Zelensky.

Dall'Ucraina Victoria Polischuk