Logo San Marino RTV

Ucraina: il nuovo Presidente Zelensky chiede a UE e NATO di aumentare la "pressione" su Mosca

La corrispondenza settimanale di Victoria Polischuk

8 giu 2019
Volodymyr Zelenskyla corrispondenza di Victoria Polishuk
la corrispondenza di Victoria Polishuk

Il 4 e il 5 giugno Volodymyr Zelensky è stato a Bruxelles per la prima volta come Presidente dell'Ucraina. Ai quartieri generali della NATO e dell'UE, Zelensky ha detto che Kiev accelererà le riforme e conferma la propria ferma intenzione di aderire a queste due organizzazioni. Ha anche invitato l'UE e la NATO a fornire all'Ucraina maggiore supporto e fare più pressioni alla Russia. Alla luce di ciò non vi sono più dubbi sul futuro posizionamento dell'Ucraina con il nuovo leader. La notte del 7 giugno militanti pro-russi nel Donbass hanno aperto il fuoco sulle posizioni ucraine con artiglierie vietate dagli accordi di Minsk. E' accaduto nei pressi dell'insediamento di Novolugansk. 2 soldati ucraini sono deceduti. Altri 11 soldati sono rimasti feriti. L'inasprimento dei combattimenti nel Donbass sarebbe una risposta ai preparativi di un armistizio elaborato dal Gruppo di Contatto tripartito di Minsk. Il nuovo accordo su un cessate il fuoco potrebbe essere firmato il 19 giugno. Ma al momento i miliziani stanno muovendo armamenti dalla Regione di Rostov, in Russia, nella Luhansk occupata.

Dall'Ucraina Victoria Polischuk