Logo San Marino RTV

12° congresso della Cdls

18 mar 2004
12° congresso della Cdls
4660 iscritti, 571 delegati di cui 85 frontalieri. Questi i numeri con i quali la Cdls affronta il suo 12° Congresso. L’assise dal titolo “forza e futuro” si svolge al Teatro Concordia e si chiuderà il 20 marzo. Un appuntamento che oltre ad avere la forza delle cifre avrà anche respiro internazionale. Ospiti infatti i sindacati spagnoli dell’ugt e i baschi dell’ela. E' arrivato ai delegati che partecipano al Congresso il messaggio di saluto dei Capitani Reggenti. Sottolineato l’importantissimo ruolo svolto dal sindacato soprattutto in un momento in cui non è raro trovare situazioni di precarietà del lavoro o di basso ed incerto reddito familiare. Nel messaggio dei Capi di Stato viene segnalata la necessità di un sindacato capace di “rappresentare le nuove esigenze di una piena integrazione di tutte le componenti della nostra società, anche di quelle più deboli alle quali deve darsi quella voce che da sole non avrebbero”. Tornando invece ai numeri dell’Assise, confrontandoli a quelli relativi al mese di novembre del 2003 emerge un incremento di 724 unità pari ad un 14,5%. A fare segnare il maggior aumento di iscritti la federazione pensionati, seguita dalla federazione servizi. Ad aprire i lavori del 12° Congresso la relazione ufficiale del segretario uscente Marco Beccari che si avvia alla riconferma. Sabato l’atto finale con l’elezione del consiglio direttivo che passa dagli attuali 23 membri a 25.