Logo San Marino RTV

2 giugno: a San Marino la Festa della Repubblica italiana organizzata dall'Ambasciata . A Simona Michelotti onorificenza concessa da Mattarella

Ambasciatore Cerboni: "Contiamo di risolvere a breve la questione targhe e di arrivare alla firma, entro l'anno, della Convenzione aggiornata, di Amicizia e Buon Vicinato"

di Giovanna Bartolucci
1 giu 2019
Guido Cerboni e Simona Michelotti2 giugno: la festa della Repubblica italiana al Kursal. L'ambasciatore Cerboni consegna onorificenza a Simona Michelotti
2 giugno: la festa della Repubblica italiana al Kursal. L'ambasciatore Cerboni consegna onorificenza a Simona Michelotti

Al Palazzo dei Congressi Kursaal il tradizionale ricevimento organizzato dall'Ambasciata d'Italia a San Marino in occasione della festa della Repubblica Italiana del 2 giugno. Identità di vedute, tra l'ambasciatore Cerboni e il Segretario agli Esteri Renzi, sul positivo stato dei rapporti italo-sammarinesi. All'imprenditrice Simona Michelotti un'alta onorificenza concessa dal Presidente italiano Mattarella.

Anticipato ad oggi il ricevimento dell'Ambasciata d'Italia a San Marino in occasione della Festa della Repubblica Italiana. A far gli onori di casa al tradizionale appuntamento, tenutosi quest'anno al Centro Congressi Kursaal, l'Ambasciatore Guido Cerboni e la consorte.

Presenti all'evento, autorità della Repubblica di San Marino, il prefetto di Rimini Alessandra Camporota, il questore Francesco De Cicco ed anche alti ufficiali dei Carabinieri e della Capitaneria di Porto, oltre ad alcuni Sindaci del circondario. L'Ambasciatore Cerboni ha letto i messaggi augurali dei Capitani Reggenti e del Vescovo Turazzi.

All'imprenditrice Simona Michelotti, Presidente del Gruppo Sit, concessa dal Presidente Mattarella, su proposta dell'Ambasciatore Cerboni, l'alta onorificenza di Grande Ufficiale dell'Ordine della Stella d'Italia “per aver contribuito in misura eccezionale al rafforzamento di un clima di amicizia e collaborazione tra Italia e San Marino”.

Clima di grande cordialità al ricevimento che è cominciato con l'intonazione, da parte degli studenti e dei professori dell'Istituto Musicale, degli inni d'Italia, di San Marino e dell'Europa. Fiducioso e positivo il parere dell'Ambasciatore Cerboni, sullo stato dei rapporti italo sammarinesi: “Quando si parla dei rapporti Italia-San Marino – dichiara l'Ambasciatore – si pensa subito alla questione targhe, che si sta trascinando da qualche mese, ma contiamo che possa essere risolta in tempi brevi. Nel complesso i rapporti sono buoni: di recente i due Ministri degli Esteri si sono incontrati ad Helsinki. Nell'ultimo anno ci sono stati vari incontri, sia alla Presidenza del Consiglio, che al Ministero dello Sviluppo Economico. Si sta lavorando anche sulla radio-televisione di San Marino e su altre questioni. Sulla revisione della Convenzione del 1939 Italia-San Marino siamo a buon punto. Speriamo presto di far pervenire alla parte sammarinese le nostre osservazioni sul testo che ci era stato presentato, concludere entro il corrente anno il negoziato e firmare la versione aggiornata della Convenzione di Amicizia e Buon Vicinato”.

E sui principali dossier aperti, ovvero il caso targhe, la Convenzione di Amicizia e Buon Vicinato, le frequenze di San Marino Rtv, piena identità di vedute con Cerboni da parte del Segretario agli Esteri Renzi: “Un 2 giugno altamente significativo – osserva Renzi – che segna una forte escalation nella collaborazione e nei rapporti italo-sammarinesi. Spero vivamente che entro l'anno potremo riuscire finalmente a raccoglierne i frutti”.