Apertura San Marino alle imprese russe, Segretario Zanotti chiarisce: "Il Paese non è strumento per aggirare sanzioni"

9 mag 2018
Apertura San Marino alle imprese russe, Segretario Zanotti chiarisce: "Il Paese non è strumento per aggirare sanzioni" - “Non era mia intenzione – afferma Zanotti- far passare il messaggio che San Marino potesse essere un...
Il Segretario di Stato agli Interni, Guerrino Zanotti, interviene dopo l'intervista al quotidiano russo Izvetija riportata sul sito web dell'agenzia di stampa russa Tass. Nell'articolo si legge che, in base alle parole di Zanotti, San Marino sarebbe pronto a diventare una “finestra per l'Europa” per le imprese russe, considerando, prosegue il pezzo, la non adesione del Titarno alle sanzioni europee verso Mosca.

L'intervista è stata rilasciata dal responsabile agli Affari Interni nei giorni scorsi in Austria in occasione della sua partecipazione a una conferenza economica dell'Unione euroasiatica. Nell'articolo si legge anche della giurisdizione sammarinese che può essere “utilizzata come servizio”.

Oggi Zanotti fa chiarezza sulla questione. “Non era mia intenzione – afferma - far passare il messaggio che San Marino potesse essere uno strumento della Russia o delle imprese che esportano verso di essa per aggirare le sanzioni”. Il Segretario di Stato spiega invece di aver illustrato, nel suo discorso in Austria, le caratteristiche del sistema economico sammarinese, anche con l'obiettivo di internazionalizzare e di aprire agli investimenti di aziende russe in Repubblica.

In parallelo, l'impegno del Titano per l'accordo di associazione con l'Ue va avanti con convinzione, specifica, in sostanza, Zanotti.

Mauro Torresi

Nel video, l'intervista al Segretario di Stato agli Affari Interni, Guerrino Zanotti