Logo San Marino RTV

Assistenza FMI, Celli: "Entro l'anno vanno sciolte le riserve". Su Carisp "verso un rafforzamento della governance"

14 lug 2018
San MarinoAssistenza FMI, Celli: "Entro l'anno vanno sciolte le riserve". Su Carisp "verso un rafforzamento della governance"
Assistenza FMI, Celli: "Entro l'anno vanno sciolte le riserve". Su Carisp "verso un rafforzamento della governance" - Il processo Aqr sta per concludersi e<strong> il confronto fra Banca Centrale e soggetti vigilati en...
Il processo Aqr sta per concludersi e il confronto fra Banca Centrale e soggetti vigilati entra nel vivo. “Dal quale dovranno emergere – dice il Segretario alle Finanze - piani di sostenibilità credibili da parte di ogni banca”. Poi si ragionerà sulle iniziative più utili al rafforzamento sostanziale del comparto". Si traduce in accorpamenti? “Si potrà ragionare -spiega il segretario alle Finanze – in un complessivo processo di consolidamento per far sì che in termini dimensionali il settore bancario e finanziario possa essere adeguatamente competitivo su un mercato di riferimento più ampio rispetto a quello attuale”.
Nel frattempo ci si interroga anche sul reperimento delle risorse. E si susseguono le visite di esperti del Fondo Monetario. Questa settimana c'è stata un'ulteriore missione tecnica che va valutata in termini positivi – dice Celli – perché denota grande attenzione e vicinanza del Fondo nei confronti del nostro paese. “La possibilità di accedere ad un programma di assistenza tecnica e finanziaria del Fondo Monetario rappresenta una delle opzioni più credibili. Personalmente credo che la possibilità di implementare il livello di cooperazione sia una grande opportunità per acquisire credibilità e reputazione a livello internazionale”. Qualsiasi decisione in merito, dovrà passare – assicura il segretario – attraverso un confronto approfondito non solo con le opposizioni ma anche le parti sociali. “ Credo che entro l'anno vadano sciolte le riserve”. Riguardo al sistema finanziario gli occhi sono puntati su Carisp. Nella variazione di bilancio lo Stato è chiamato a coprire anche le perdite dell'esercizio 2017. All'ordine del giorno della prossima assemblea dei soci si dovrebbe discutere della possibilità della figura di un amministratore delegato. Celli riconferma la fiducia nei vertici ma si ragiona – dice – su un rafforzamento della governance. “ Nel momento in cui decideremo di introdurre le risorse necessarie per consolidare da un punto di vista patrimoniale Cassa di Risparmio, dovremo avere una governance sufficientemente robusta, competente e ad alto livello di professionalità. Quindi non escludo che nelle prossime settimane vengano adottate decisioni nell'ottica di un rafforzamento della governance. Se sarà o meno la scelta di introdurre un amministratore delegato lo vedremo. Ma è indiscutibile che alcune decisioni verranno assunte”.

MF