Logo San Marino RTV

Augusto Michelotti parla di progetti futuri e prg dopo l'incontro con l'architetto Boeri

6 feb 2017
Marco Podeschi e Augusto MichelottiAugusto Michelotti parla di progetti futuri e prg dopo l'incontro con l'architetto Boeri
Augusto Michelotti parla di progetti futuri e prg dopo l'incontro con l'architetto Boeri - Presentata la prima fase di ricerche sul territorio; si guarda al collegamento veloce Rimini - San M...
Quando nel paese si parla di progetti e urbanistica mi si allarga il cuore”. E' un Augusto Michelotti entusiasta, “quasi euforico”. E' giunto il tempo, dopo anni di silenzio, di programmare il futuro del territorio, di intervenire sulle problematiche, mettere ordine. Per decidere dove andare e proporre cose nuove – spiega - occorre però capire a che punto è il paese. C'è stato un incontro con l'architetto Stefano Boeri, “attendevo con ansia il suo progetto”, afferma. Si tratta di un lavoro ampio e complesso, una prima fase di ricerca, che tocca molteplici aspetti: dall'andamento demografico all'analisi su aree produttive e residenziali, dai centri storici alla ristrutturazione edilizia, senza dimenticare i piani strategici, le infrastrutture di cui il paese necessita a breve e lungo termine. Nel percorso di conoscenza sul consumo del suolo, su come è stato utilizzato negli ultimi 24 anni, ci si scontra con le storture del vecchio piano regolatore. In futuro ci sarà condivisione – assicura Michelotti – il Prg non verrà fatto sulla testa della gente. Verranno convocate Giunte, sindacati e associazioni. “Sarà un piano partecipato e ci sarà del verde. Basta speculazioni edilizie". Michelotti parla spesso di sogni, ma realizzabili. Basta volerlo. Come quello, annunciato in anteprima a Rtv, di un collegamento rapido Rimini - San Marino. Ne ha riparlato oggi. Sarà una monorotaia silenziosa, rapida, veloce, sicura. E bella. "Ci stiamo muovendo per finanziarla. Unire la riviera e agganciarci alla metropolitana di costa che si sta costruendo - dice - potrebbe essere il vero elemento di rilancio". I progetti non finiscono qui. Si guarda anche ad una San Marino bio, con prodotti a km 0. Ci sono stati incontri sulle mense scolastiche – spiega Marco Podeschi - per portare sulle tavole prodotti sammarinesi. E si lavora anche ad un programma di educazione stradale. Ci sono dati sugli incidenti raccolti dall'Autority sanitaria e specifici programmi internazionali. "E' un intervento prioritario- sottolinea- c'e' anche un programma delle Nazione unite su questo tema a cui vogliamo aderire, di cui e' responsabile Jean Todt, nostro ambasciatore". Sarà una campagna su base multidisciplinare e continuativa. Per educare non solo i cittadini ma chi transita per motivi turistici e di lavoro sulla rete viaria sammarinese.
Nel servizio Augusto Michelotti, Segretario al Territorio

Monica Fabbri